Madre

del Lungo Cammino

In ossequio ai decreti di Papa Urbano VIII, ai decreti della Sacra Congregazione dei Riti, e al Catechismo della Chiesa cattolica - 67, si dichiara che a quanto viene espresso nel seguente portale web non va data fede se non quella che meritano attendibili testimonianze e che non si intende in alcun modo prevenire il giudizio della Chiesa, alla quale ci si sottomette con devozione.

W. = Wilma

M. = Maria

 

 

Messaggio del 26 Marzo 2017 - ore 15,30

 

 

 

W. Segno della croce.

Salve Regina, Madre di…

Salve, o Madre celeste.

 

M. Glorifichiamo il Padre.

 

Cari figli, io vi chiedo sempre di aiutarmi affinché tutti gli uomini abbiano a comprendere il mio pressante invito alla conversione.

 

Ogni uomo che si deciderà a una nuova vita di fede porterà con sé tante altre anime.

 

Voi figli cari, che mi siete tanto devoti, io vi dono il mio amoroso Cuore. Voi che in me credete e che tanto pregate, spero abbiate

sempre a continuare. Dio vi benedirà con la sua eterna benedizione.

 

Cari figli, io sono madre, guida sicura per ogni famiglia, e desidero che tutti i miei figli abbiano a riconoscere il mio amore di

Mamma.

 

Cari figli, ogni mio intervento è un segno di amore per la vostra partecipazione, ma state attenti figli cari, perché il mondo in cui

state vivendo è diventato una palude di iniquità.

 

Vi saluto e vi abbraccio. Grazie di aver risposto alla mia chiamata. La mia prossima sarà il 28 maggio alle ore 15,30.

Sarà certa la mia presenza, incerta quella della mia e vostra veggente.

 

In questi giorni, che precedono la Santa Pasqua, vi chiedo: confessione, santa comunione e perdono.

 

O Gesù,

quanto ho peccato,

so anche di non averti mai disturbato,

ma oggi voglio fare presto,

voglio passare davanti a tutti,

voglio arrivare per prima, per dirti:

perdonami o Gesù, non lo farò mai più.

 

Ora, appoggiate i vostri oggetti, ogni vostra cosa cara; chinatevi per la benedizione. E la benedizione di Dio Padre, di Dio Figlio, dello Spirito Santo scenda su tutti voi, nelle vostre famiglie, nelle giovani coppie, sugli anziani, sugli ammalati, sui vostri

adolescenti e su quelli che non credono.

 

W. La Madonna è vestita di bianco, con manto azzurro e velo bianco. E’ a mani giunte. Tra le dita tiene un

rosario luminoso. Sopra la sua testa brilla una corona di dodici stelle luminose. E’ scalza. Davanti a lei molti

cespugli di olivo che formano una croce. Ai piedi della croce alcuni bambini vestiti di bianco, scalzi.

 

Segue il canto “E’ giunta l’ora, Padre”, accompagnato dalla recita di tre Padre nostro, di tre segno di Croce e del canto

finale “Noi vogliam Dio”.

 

 

 

 

 

Messaggio del 28 Maggio 2017 - ore 15,30

 

 

 

W. Segno della croce.

Salve Regina, Madre di…

Salve, o Madre celeste.

 

M. Sia lodato Gesù Cristo. [Sempre sia lodato].

 

Cari figli, sarebbe arrivata la sventura se molte anime non avessero praticato la mia preghiera.

 

Vi chiedo di essere vicini a me. Siete voi l’esercito di Dio!

 

Il tempo delle tenebre sta calando su di voi, ma se voi ripetutamente pronunciate “Ave Maria”,… il diavolo teme la mia presenza.

Lui sta creando zizzania, profanando l’amore, minacciando di morte il mondo intero.

 

Figli cari, rinnovate e aumentate le vostre promesse; siate forti nella fede, rivedete le vostre coscienze, perché il tempo del pericolo è

arrivato.

 

Vi chiedo: stringetevi forte a me, ben uniti, e sarà la forza della vostra preghiera. Offrendo le vostre sofferenze, e nel silenzio, il Male

sarà sconfitto.

 

Vi abbraccio, vi accarezzo, vi bacio.

Vi prego, stringetevi tutti a me.

 

Grazie di aver risposto alla mia chiamata. La mia prossima sarà il 15 agosto alle ore 17,00.

 

Ora, appoggiate i vostri oggetti, ogni vostra cosa cara; chinatevi. E la benedizione di Dio Padre, di Dio Figlio, dello Spirito Santo,

accompagnata dalla mia, scenda su tutti voi, nelle vostre famiglie, nelle vostre case, e su quelli che non amano e non credono.

 

(Tre segni di croce e recita di un’Ave Maria).

 

W. La Madonna è vestita di bianco, con manto azzurro e velo bianco. E’ a mani giunte. Tra le sue dita scorre un

rosario luminoso. Sopra la sua testa brilla una corona di dodici stelle luminose. E’ scalza. Davanti a lei piante

di orchidee bianche che fanno corona davanti ai suoi piedi.

 

Segue la recita di tre Padre nostro, accompagnati da tre segno di Croce e dai canti “E’ l’ora che pia” e “Madonna nera”.

 

 

 

 

 

Messaggio del 15 Agosto 2017 - ore 17,00

 

 

 

W. Segno della croce.

Salve Regina, Madre di…

Salve, o Madre celeste.

 

M. Lodato sia il Signore. [Sempre sia lodato].

Cari figli, nulla è stato vano nel vostro cammino, perché avete accettato che io possa entrare nella vostra vita. Ma, prima ancora, io

vi ho chiamati, ho bussato alla vostra porta per farvi crescere in me.

 

Cari figli, stringetevi forte a me perché il maligno sta trascinando troppe anime nell’abisso infernale. Oh! Figli cari, quanta

desolazione nella Chiesa a causa degli spiriti infernali.

 

Voi che dite di amarmi, che lavorate per me, vi raccomando il rispetto: quello che manca! L’incomprensione, la zizzania, il rifiuto,

tutto questo, sono opere demoniache che si concluderanno con una tragica fine.

 

Vi raccomando figli cari, stringetevi forte a me. Non ascoltate la voce del Maligno, perché vi trascina nel fuoco dove voi non potrete

mai più uscirne.

 

Vi abbraccio figli cari, e vi ringrazio. La mia prossima chiamata sarà il 22 ottobre alle 15,30.

 

Ora, appoggiate i vostri oggetti, ogni vostra cosa cara, saranno benedetti. E la benedizione di Dio Padre, di Dio Figlio, dello Spirito

Santo, accompagnata dalla mia, scenda su tutti voi e vi accompagni.

 

Cari figli, oggi è un giorno particolare per me ma anche per voi. Ho assistito alla benedizione che padre Massimo ha fatto alle

medaglie fatte in mio onore, per ricordare la vostra Madre del Lungo Cammino, disegnate, eseguite perfettamente, dal signor

Giuseppe Martini, di Padova.

Ringrazio don Massimo, ringrazio il signor Giuseppe Martini, e non posso non ringraziare Monsignor don Gino Oliosi, per la sua

costante presenza in questo luogo. Grazie don Gino. E un grazie a tutti voi.

 

W. La Madonna è vestita di sole. Sopra la sua testa brilla una corona di dodici stelle luminose. Al collo tiene un rosario.

Nella mano destra tiene la medaglia con la sua immagine rivolta verso di noi, nella sinistra tiene la medaglia con il suo

volto ed il volto di Gesù. E’ scalza, i suoi piedi nudi appoggiano su una pietra bianca, che questa sgocciola acqua

sporca. Davanti a lei dodici bambini vestiti di bianco, a mani giunte. Dietro di loro un gruppo di persone, alcune in

ginocchio, altre in piedi. Qualcuna tiene in mano un fazzoletto giallo.

 

Segue la recita di tre Padre nostro; la recita della preghiera “Madre noi che in te crediamo, noi che ti amiamo, il nostro cuore a te doniamo, ora e sempre. Amen” ed il canto “Madonna nera”, accompagnato da tre segni di Croce.

 

 

 

 

 

Messaggio del 08 Settembre 2017 - ore 20,45

- Festa della “Natività della Beata Vergine Maria” -

 

 

 

W. Salve, o Madre celeste.

 

M. Lodato sia il nome di Gesù.

 

Cari figli, non lasciatevi ingannare dal nemico. Rifugiatevi tutti nel mio cuore di mamma.

 

Pregate ed amatevi senza fine. Con la preghiera, il perdono e l’amore potrete chiamarvi figli di Dio.

 

Adorate il Padre, chiedete la sua grazia.

 

Figli cari, in questo tempo molti uomini si sono allontanati da Dio. Perché? Perché? Perché? Non sanno quello che il

Padre ha preparato per loro. Se si convertiranno e vivranno nella grazia avranno la gioia di gustare le meraviglie eterne.

 

Vi abbraccio, vi ringrazio per quanto fate per me.

 

Chinatevi per la benedizione. E la benedizione di Dio Padre, di Dio Figlio, dello Spirito Santo, scenda su tutti voi, sulle

vostre famiglie, sui vostri cari, sui vostri bimbi, sulle giovani coppie, ma scenda anche su quelli che non credono in Me:

anche se la calunnia a volte mi disturba(1), perché prima calunniano Me e poi quella persona che tanto vi ama e si dedica

e vi vuole portare nel luogo felice per l’eternità.

 

Vi ringrazio ancora per avermi ascoltata.

 

Pregate, intensamente pregate, senza fine.

 

Vorrei che in questo momento, momento di grazia, momento di luce, momento di conversione, momento di amore, mi

fosse dedicata, a Me e a tutti voi, l’Ave Maria.

 

(Canto dell’Ave Maria).

 

Continuate con il santo Rosario.

 

______________________

(1) Cfr. messaggi del 20 ottobre 2002, del 19 luglio 2015 e del 16 maggio 2016.

 

 

 

 

 

Messaggio del 22 Ottobre 2017 - ore 15,30

 

 

 

W. Segno della croce.

Salve Regina, Madre di…

Salve, o Madre celeste.

 

M. Sia lodato Gesù Cristo. [Sempre sia lodato].

 

Cari figli, io vi sto portando ad un nuovo mondo ove ciascuno di voi troverà l’autentica base su cui costruire la propria vita affinché

diventiate come Gesù vi vuole: suoi veri figli dell’amore.

Lasciatevi abbracciare dall’amore di Gesù.

Sforzatevi per distruggere l’orgoglio che avete annidato nei vostri cuori, nella vostra mente.

 

Io vi stringo sempre più a me per proteggervi, per aiutarvi a non sciupare il vostro tempo, i vostri giorni, preziosi; ricordandovi del

grande dono che Dio vi ha fatto chiamandovi ad operare con me per la salvezza del mondo.

 

Vi abbraccio e vi saluto. Grazie di aver risposto alla mia chiamata.

 

La mia prossima sarà il 25 dicembre alle ore 15,00. Ma, vi chiedo, l’8 dicembre desidero che in questo luogo venga fatto il santo Rosario alle ore 19,00.

 

Ora chinatevi per la benedizione. E la benedizione di Dio Padre, di Dio Figlio, dello Spirito Santo scenda su tutti voi, nelle vostre

case, nelle vostre famiglie, sui vostri figli, sulle giovani coppie, sugli ammalati, sugli anziani, sulle donne, che vengono

barbaramente uccise e maltrattate.

 

(Recita di tre Padre nostro).

 

W. La Madonna è vestita di bianco, con un manto azzurro e velo bianco. E’ a mani giunte. Tra le dita tiene

un rosario luminoso. Sopra la sua testa brilla una corona di dodici stelle luminose. E’ scalza. Sopra i suoi

piedi poggiano tre colombine bianche. E’ sola.

 

Segue la recita di tre Ave Maria, accompagnate dal canto “Andrò a vederla un dì” e da tre segni di Croce.

 

 

 

 

 

Messaggio del 08 Dicembre 2017 - ore 19,10

 

 

 

W. Segno della croce.

Cuore Immaclat di Maria, prega per noi.

 

 

M. Beati voi, cari figli, e quanti mi hanno donato il loro cuore.

 

Seguite il cammino che vi ho insegnato perché ogni altra strada può essere buia e molto pericolosa.

Io, assieme a voi e alle schiere dei miei consacrati, solleverò l’ateismo e il grande egoismo, cattiveria, che c’è nel mondo.

Cari figli, ve l’ho detto ancora, oggi ve lo ripeto per una grande necessità: io vi conosco tutti, so tutto di voi e del mondo intero. Vi

dico anche: se dovessi rimanere da sola, io in questo luogo ci sarò sempre.

Quelli che non credono in questo luogo se ne vadano a casa, quelli che non credono in me stiano a casa.

 

Il mio cuore di mamma è per tutti voi, per tutta l’umanità, ma piange, piange.

 

Pregate figli cari, io prego con voi.

Vogliatevi bene. Vi raccomando: pace, amore e perdono.

 

Vi saluto, vi ringrazio e vi benedico. Nel nome del Padre, del Figlio, dello Spirito Santo, amen.

Segue la recita di tre Ave Maria, e il canto “Immaclata Vergine Bella”.

 

 

 

 

 

Messaggio del 25 Dicembre 2017 - ore 15,00

 

 

 

W. Segno della croce.

Salve Regina…

Salve, o Madre celeste.

 

M. Gloria a Dio e pace a voi.

 

Cari figli, accogliete con cuore il mio Gesù. Io lo dono a voi, amatelo come lui vi ama.

Voi, che non spegnete ma alimentate la luce di questo giorno, sarete beati.

 

Gioiamo insieme, ringraziamo il Padre della vita che mi chiamò ad essere sua, rallegrando il suo mondo attraverso il nulla della mia

povertà.

 

Desidero, e non voglio che venga cancellato questo suo grande dono che Dio ci ha fatto e ci fa.

 

Io volgo lo sguardo su tutti voi e del mondo intero, aiutando questo mondo invaghito da tante altre cose, senza pensare alla nascita

di Gesù, la gioia di Gesù, l’amore per Gesù, di averlo con noi.

 

Io vi ringrazio.

Benedico voi e il vostro presepe.

Portate il mio augurio in tutte le famiglie, nelle vostre case, agli ammalati, agli anziani, ai bimbi, alle persone che vivono sole.

 

Ringrazio di essere qui, oggi, alla mia chiamata.

La mia prossima sarà l’11 marzo alle ore 16.00.

Vi abbraccio e vi saluto.

Caro Bambino Gesù, tu sei nato, sei vissuto, sei cresciuto, sei morto, con la tua bontà e il tuo infinito amore aiutami a non peccare

più. Lavami, fammi diventare più bianco della neve.

 

(Recita di tre Padre nostro).

 

W. La Madonna è vestita di bianco, con manto azzurro e velo bianco. Sulle sue braccia, steso, tiene un bambino, il suo

bambino, Gesù, con la testolina rivolta verso di noi. Sopra la sua testolina un’aureola luminosa. Sopra il capo della

Madonna un’aureola luminosa. Davanti a lei, piccoli gruppetti di pecore, tre - quattro, tutte rivolte con la testolina

all’insù. Tra queste, qualche pastore e qualche pastorella. Il cielo è a catinelle, nevica.

 

Segue il canto “Astro del ciel”, accompagnato da tre segni di croce.